25-27/10| XXVII VALCAMONICA SYMPOSIUM

LUOGHI DELL’EVENTO:

Sala Conferenze – Città della cultura

CAPO DI PONTE

DESCRIZIONE DELL’EVENTO:Ricorrono quest’anno i 40 anni dall’inserimento dell’Arte rupestre della Valcamonica nella prestigiosa World Heritage List dell’UNESCO, quale primo titolo italiano e primo sito rupestre (insieme con Lascaux) ad essere riconosciuto. La proposta fu avanzata da Emmanuel Anati, direttore del Centro Camuno di Studi Preistorici, e dall’allora Assessore alla Cultura di Regione Lombardia Eugenio Giacomo Fontana.

Per celebrare questo anniversario, il Centro Camuno di Studi Preistorici, in collaborazione con la Cooperativa archeologica “Le orme dell’uomo”, ha deciso di dedicare il suo XXVII Valcamonica Symposium a questa ricorrenza. In concomitanza, ospiterà anche l’assemblea annuale del PRAT – CARP Itinerari culturali del consiglio d’Europa “Cammini dell’arte rupestre preistorica europea”.

Durante il convegno verranno affrontate diverse tematiche:

• I siti UNESCO del Cultural Heritage;

• Aggiornamenti in materia di ricerca, conservazione e fruizione turistica dei principali siti archeologici aderenti al PRAT – CARP;

• Aggiornamenti e stato delle ricerche in Valcamonica

Un’occasione di incontro e confronto fra ricercatori e amministratori, un modo per fare il punto sui traguardi raggiunti e rilanciare progetti futuri.

Programma: 

 

Venerdì 25 ottobre 2019

9.30 – 11.30: Saluti dei rappresentanti delle istituzioni e apertura del XXVII Valcamonica Symposium

Tavola rotonda “The Unesco World Heritage Sites”, intervengono: 

Stefano Bruno Galli, Ass Cultura Regione Lombardia

Segretario Generale del Consiglio d’Europa, Direttore del World Heritage Centre UNESCO

Segretario Generale Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO

Emmanuel Anati, Presidente fondatore Centro Camuno di Studi Preistorici

11.30 – 13.00 (Sessione 1): Aggiornamenti e confronti sulla ricerca nei siti con arte rupestre europei. Sono previste comunicazioni inerenti la Penisola Iberica (Altamira, Monfragüe e Foz Coa), la Francia (Monte Bego e)

13.00 – 14.30: Lunch Break

14.30 – 16.30: Proseguimento della sessione 1

Sono previste comunicazioni inerenti il Nord Europa (Norvegia e Finlandia) e l’Azerbaijan (Gobustan)

16.30 – 17.00: Vernissage delle mostre curate da Tiziana Cittadini

17.30 – 19.00: Assemblea generale del PRAT – CARP Itinerari del Consiglio d’Europa “Cammini dell’arte rupestre preistorica europea” (riservata ai soli iscritti)

21.00: Cena sociale (riservata gli invitati)

 

Sabato 26 ottobre 2019

9.00 – 13.00: (Sessione 2): Aggiornamenti sull’arte rupestre della Valcamonica: stato della ricerca, approfondimenti tematici e le aree attualmente in studio. 

13.00 – 14.30: Lunch Break

14:30 – 17:30: Proseguimento sessione 2

Verranno presentati gli ultimi studi in Riserva naturale incisioni Rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo (Foppe di Nadro e Paspardo), il progetto 4 dossi (Dos dell’Arca – Capo di Ponte), Luine e altre aree rupestri minori con alcuni approfondimenti tematici

17.30 – 19.00: Workshop: Verso una cronologia condivisa dell’arte rupestre della Valcamonica

 

Domenica 27 ottobre 2019

9.30: Visite alle aree con arte rupestre di recente scoperta o studio (è richiesta la prenotazione)

Per informazioni: 

Centro Camuno di Studi Preistorici 

Tel 036442091 (risponde dalle 9:00 alle 13:00) 

email: info@ccsp.it

www.ccsp.it